APPROFONDIMENTI


CONTATTI

Sede legale
V.le Marconi, 5
62036 Pieve Torina (MC)
Tel.   0737 518107
Mob. 335 5213307

Uffici
Via Pausula, 274 - Zona Ind.le
62014 Corridonia (MC)
Mob. 335 5213307

info@dissuasorivelocita.com
info@aus-srl.net

Approfondimenti » Il problema


L’alta velocità rappresenta la causa maggiore di mortalità nei centri urbani.
La riduzione della velocità (media) dei veicoli è uno fattori cardine per il contenimento degli incidenti, specialmente in zona urbana; per un pedone, infatti, il rischio di morte (per impatto con veicolo) è:

  • 10% ad una velocità di 30 km/h.
  • 30% ad una velocità di 40 km/h.

  • 80% ad una velocità di 50 km/h.

Ciò significa una riduzione di 50 punti percentuali del rischio di morte se le velocità in zona urbana si riducessero di solo 10 km orari.

Secondo l‘EU una diminuzione della velocità media di 3 km comporterebbe:

  • riduzione del 15% della mortalità;
  • meno 1000 morti in Italia; meno 6000 morti in Europa.

Esiste una difficoltà oggettiva a risolvere il problema dell’eccessiva velocità nei centri urbani e a svolgere attività di prevenzione con i mezzi attualmente a disposizione, ovvero:

  • Semafori rallentatori “fuori legge”.
    Scarica il file PDF
  • Display “fuori legge”.
    Scarica il file PDF
  • Dossi presenti solo nelle zone residenziali e in cui ne viene segnalata la presenza con cartelli.

  • Autovelox tradizionali: hanno tutta una serie di limiti all’utilizzo quali: fortemente impopolari; per essere attivati necessitano di personale, che invece è sempre meno disponibile; vengono preavvisati da cartelli e quindi la “visibilità” della postazione di controllo prevista oggi dalla legge finisce per dare un punto di riferimento molto chiaro al trasgressore, che sa perfettamente quando può correre senza rischiare di essere punito.

Il risultato di questa situazione è l’instaurarsi di un circolo vizioso della sicurezza

Risultato
Gli utenti sono sempre più indisciplinati e "giustificati" dai media, che ritraggono gli automobilisti come vittime vessate e perseguitate, con evidente capovolgimento della realtà.